Connect with us

Calcio

Il calcio a Rieti: ricomincia da tre

Il calcio a Rieti: ricomincia da tre

La delusione per il fallimento dopo 86 anni di storia del Football Club Rieti sembra aver rilanciato la voglia di calcio in città. Da quello che è stato il punto più basso è ripartita con forza la voglia di tornare a creare progetti validi per riportare passione nel popolo amarantoceleste rimasto smarrito nelle ultime settimane. Eppure il tanto entusiasmo, a volte, può andare a creare situazioni complesse. Ricapitoliamo.

Sabato 30 luglio nella sala consiliare del Comune, il patron Marzio Leoncini ha illustrato alla città la propria idea di futuro calcistico: il motto è “ripartire insieme”. Con il cambio nominativo di Poggio Fidoni è nata l’Asd Città di Rieti 1936. Il club militerà in prima categoria con l’obiettivo di scalare il prima possibile le categorie per poter tornare a militare almeno in Eccellenza. Al momento di giocherà al Gudini, poi si vedrà.

Ad inizio settimana è invece arrivata l’altra notizia bomba: la Nuova Rieti Calcio. Federico Dionisi, calciatore che maggiormente ha esportato il nome di Rieti a livello nazionale nel mondo del calcio, ha deciso di dare nuova linfa al movimento reatino con la creazione di una società ex novo che ripartirà dalla terza categoria. Un progetto decennale che avrà come quartiere generale i campi de La Foresta dove il bomber dell’Ascoli ha investito nei mesi scorsi.

Resta infine Bf Sport, forse la meno blasonata in questo periodo; eppure i gialloneri di Cardinali saranno il club della città che militerà nella categoria più alta: la Promozione. I Babadook al momento giocheranno al Gudini, ma hanno in concessione l’ex Scia e magari in futuro potrebbero avere il bisogno dello Scopigno.

Si, lo stadio resta il nodo centrale. I club che potrebbero militarci sono 3, al momento però resta tutto inagibile. Insomma, l’entusiasmo è tanto per far ripartire il calcio in città, speriamo non si sbagli sul lato organizzativo.

9,059 Visite totali, 283 visite odierne

Tutto su Calcio