Connect with us

Calcio

Rieti, c’è la trattativa: pronto un altro cambio al timone del club

Rieti, c’è la trattativa: pronto un altro cambio al timone del club

Salvezza raggiunta ai playout e anche il prossimo anno il Rieti giocherà nel campionato di Serie D. Terzo anno consecutivo per gli amarantocelesti nella quarta serie italiana dopo la retrocessione dai Pro, causa interruzione per pandemia da covid-19, e tanta voglia di ripartire dopo un’annata molto complessa. Si perchè in estate il passaggio di consegne tra Curci e la cordata Cicchetti-Ferretti aveva messo fine all’era del presidente reatino con nuovi scenari da affrontare. Eppure la nuova società ha trovato più ostacoli di quelli che pensava. Il progetto partito ad agosto 2021  con il ds Zavaglia si è sgretolato nel giro di pochi mesi. Dai proclami della D stretta per il club alla lotta retrocessione il passaggio è stato breve, ma a pesare, come sempre, sono stati i tanti debiti che il club ha accumulato negli ultimi anni di mala gestione.

IL FUTURO – La difficoltà nel lavorare in un ambiente dove saltano fuori pagamenti non effettuati da anni è sicuramente complesso, addirittura il pubblico, e la parte più calda della tifoseria, ha preferito fare una nota a fine anno nella quale chiedeva eutanasia per il Rieti. Una situazione non semplice, alleggerita dalla capacità dei ragazzi di onorare la maglia fino alla festa salvezza contro il Foligno. Ora è tempo di guardare al futuro, di far riavvicinare i tifosi e di regalare un progetto calcistico ad una città che deve sicuramente investire in primis sulle strutture, ormai vecchie o da rimettere totalmente in piedi. La trattativa per gettare basi solide c’è, l’interesse è dell’imprenditore Guglielmo Manzo, già proprietario dell’Arezzo calcio: bisogna attendere e capire come si evolverà la situazione.

7,119 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Calcio