Connect with us

Ciclismo

Il Giro d’Italia e Rieti in festa! Sagan vince la tappa, il passaggio a livello domina i social

Il Giro d’Italia e Rieti in festa! Sagan vince la tappa, il passaggio a livello domina i social

Non fermateci ora! Questo è quello che avrebbero voluto urlare Pellaud, Rivi, Van der Hoorn e Goossens,i quattro fuggitivi della decima tappa del Giro che ieri si sono dovuti scontrare con l’incubo di tutti gli automobilisti: il passaggio a livello. Sì, proprio così, perchè se la tappa L’Aquila-Foligno è finita nelle mani di Peter Sagan è anche merito (non così tanto) del treno che all’altezza di Villa Reatina ha deciso di fermare il gruppo di testa che stava animando il decimo appuntamento della corsa in rosa.

I PRECEDENTI – Un episodio singolare che ha subito infiammato i social e sollevato un grande dibattito su di chi fosse la colpa, o meno, di questo strano avvenimento. Eppure il regolamento parla chiaro, situazioni come quella di ieri posso presentarsi tranquillamente. Questi infatti i precedenti: alla Scheldeprijs 2018 un gruppo abbastanza numeroso di corridori venne squalificato a gara ancora in corso per aver attraversato un passaggio a livello chiuso. Nella Parigi-Roubaix 2006 fecero la stessa cosa tre ciclisti poi squalificati. Nel 2015 sempre Parigi-Roubaix e un altro treno passò anche durante la Tirreno Adriatico 2017.

Insomma anche Rieti entra in questo speciale albo d’oro, di sicuro prestigioso e raro, ma ciò che rimane della tappa di ieri è che il Giro d’Italia ha riportato un pò di normalità e gioia in città, e passaggio a livello o meno, è stato uno spettacolo

1,285 Visite totali, 9 visite odierne

Tutto su Ciclismo