Connect with us

Futsal

Futsal, gli infortuni fermano la Spes: con il grande Impero finisce 8 a 3

Futsal, gli infortuni fermano la Spes: con il grande Impero finisce 8 a 3

Nella seconda giornata del campionato di Serie C1 la Spes Poggio Fidoni, la formazione reatina si è dovuta inchinare ad una delle favorite del girone, il Grande Impero, che si impone 8 a 3 sui reatini. Tanti tra infortunati ed indisponibili per squalifica per la formazione di Mister Biagini, che guarda già avanti al prossimo incontro.

LA PARTITA – La Spes Poggio Fidoni nella seconda giornata di campionato affronta in trasferta il Grande Impero. I gialloverdi colpiti dalla sfortuna partono senza Tramontano, fermo per una botta in allenamento, Chiavolini(squalificato) e Chinzari. Mister Biagini schiera Barbera in porta, Donati J., Martinelli, Graziani e Gouaichae. I padroni di casa partono forte e gestiscono dall’inizio alla fine. Il 3-0 iniziale blocca mentalmente i reatini che si avvicinano agli ospiti ma non completano mai la rimonta. Inutile la tripletta del rientrante Martinelli che fissa il punteggio finale sull’8-3 per i padroni di casa.
LE DICHIARAZIONI DI BIAGINI – È stata una settimana difficilissima, e ne abbiamo pagato le conseguenze oggi. Blackout totale, anche se le assenze hanno influito notevolmente, siamo arrivati senza Chinzari, Chiavolini, Tramontano, Scappa bloccato da un infortunio al polpaccio ma nonostante questo è stato messo in campo, Paulucci che tornava oggi dopo 2 mesi di stop e solo giovedì aveva fatto il primo allenamento in gruppo e infatti è stato utilizzato poco, Martinelli che anche lui veniva da due settimana di assenza per un problema fisico e nel secondo tempo si è fermato ancora. È chiaro che le assenza hanno influito pesantemente ma non devono essere una scusante perché l’atteggiamento di oggi è comunque sbagliato. Ora resettiamo e pensiamo alla partita di sabato che per noi è importante sperando di recuperare almeno qualche giocatore. Plauso a Simone donati, dopo una settimana difficile e Edoardo Scappa che nonostante l’affaticamento al polpaccio si è fatto trovare pronto. Sapevano che questa fase era delicata perché abbiamo impostato una preparazione in neanche 1 mese, le partite sono poche e chiaramente sono tutte finali, questa settimana ci siamo allenati in pochi per via dei problemi fisici e precauzionali, ci sta la sconfitta, il risultato è relativo, pensiamo già alla prossima partita, da lì dovremo ripartire obbligatoriamente.
FONTE COMUNICATO STAMPA SPES

14,399 Visite totali, 17 visite odierne

Tutto su Futsal