Connect with us

Basket

Cattani-Papalia e il futuro del basket reatino: “Speriamo di iniziare il prima possibile a pianificare”

Cattani-Papalia e il futuro del basket reatino: “Speriamo di iniziare il prima possibile a pianificare”

Giuseppe è il presidente più coraggioso ed affidabile della storia della pallacanestro reatina. Tutti noi dobbiamo essergli grati e collaborativi in tutti i modi possibili”. Questo il messaggio di Gaetano Papalia arrivato durante la trasmissione Box and One che ha emozionato il Patron Cattani e ha aperto uno spiraglio su una possibile collaborazione tra i due presidenti. Cattani ha infatti risposto: “Ringrazio Gaetano, vorrei riuscire a fare quello che ha fatto lui, cioè far vivere un sogno a questo città. Lo ringrazio, un amico vero che ne ha passate tante. Un appassionato e un conoscitore come lui, prima poi spero possa entrare nel progetto Npc, quest’anno ci ha fermato solo la pandemia”.

Una vera e propria bomba che esalta il mondo cestistico amarantoceleste, con Cattani che aggiunge: “Con Gaetano abbiamo un ottimo rapporto, da quando lui era presidente. Tanta stima reciproca anche a livello familiare e non poteva mancare il nostro supporto nei tempi d’oro della NSB che da Contigliano abbiamo cercato sempre di non far mancare. Credo che la passione per il basket di Papalia non si è mai spenta. E’ stato ospite quando abbiamo presentato il pullman e pensavamo ad un percorso diverso per questa stagione, poi stiamo vivendo un dramma con la pandemia e non siamo riusciti a programmare”. Una convergenza importante che Cattani spera di portare alla luce alla fine di questo anno e mezzo pieno di difficoltà, anche se le problematiche sono molte: “Volevo incartarlo con il basket femminile perchè credo sia un bel progetto, ma poi non c’è stata occasione per approfondire. Purtroppo quest’anno non è stato possibile per ovvi motivi, ma spero di riuscire a riaccendere quella fiammella. Bisogna vedere cosa troviamo alla fine della pandemia”.

Chiude così Cattani il suo intervento, lasciando ampio spazio alla possibile collaborazione: “Ci abbiamo messo 6 anni per ritornare a riempire il palazzetto, gara 3 con Treviso ne è stata la dimostrazione culmine. Poi un anno e mezzo di questo casino che purtroppo non ci permetterà di recuperare in tempi brevi, ma spero di poter iniziare il prima possibile a pianificare con Papalia”.

8,655 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Basket