Connect with us

Basket

Bobby Jones resta a Verona, Peric diventa un obiettivo?

Bobby Jones resta a Verona, Peric diventa un obiettivo?

Giorni di stand by forzato in casa Kienergia. Il covid si è abbattuto come un macigno anche su Rieti, costringendo squadra e staff alla quarantena che durerà almeno fino al 13 marzo.

JONES RESTA A VERONA — Due settimane di stop come previsto dai nuovi protocolli che spezzeranno il ritmo di una squadra che addirittura a Forlì, aveva rischiato il secondo blitz esterno, dopo quello di Napoli, contro la capolista del girone rosso. In attesa di capire quanto durerà effettivamente lo stop, si spera naturalmente che non si vada oltre ai 14 giorni previsti, si guarda con attenzione al mercato che chiuderà proprio il 14. Quello il termine ultimo per utilizzare l’ultimo movimento a disposizione. La pista Bobby Jones si è raffreddata, Verona infatti ha iniziato a vincere, è al terzo successo di fila, e difficilmente si libererà del prodotto dei Washington Huskies. “Bobby Jones doveva arrivare quì giovedì – spiega Cattani ieri a Box And One – poi però qualcuno si è rimangiato la parola. Dopo le due ottime prestazioni difficilmente verrà tagliato da Verona. Noi con Martini stiamo monitorando delle situazioni, abbiamo un paio di profili. Questo però non è il momento delle scommesse”.

PERIC — A questo punto resta la pista Hervoje Peric, tesserato ad inizio stagione da Ferrara e poi approdato in A a Trieste per sostituire Grazulic. Il lungo ha messo insieme anche buoni numeri, quasi 7,5 punti di media, e potrebbe essere un profilo giusto per rinforzare il pacchetto lunghi. C’è da battere però la concorrenza di Orzinuovi alla ricerca di profili per il pitturato. Ultimi sette giorni dunque per capire se qualcosa cambierà. Intanto slitta la seconda fase, che si aprirà il 18 aprile per concludersi, probabilmente( il condizionale è d’obbligo) il 16 maggio.

4,144 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Basket