Connect with us

Atletica

Atletica, un febbraio tricolore da 10: 16 medaglie per i reatini e per la Studentesca

Atletica, un febbraio tricolore da 10: 16 medaglie per i reatini e per la Studentesca

Si sono conclusi i tre weekend dedicati ai campionati Italiani in sala, con la Studentesca Milardi e gli atleti reatini sempre protagonisti in pista ed in pedana. Sono state 16 le medaglie vinte dai reatini, con 3 medaglie d’oro, 7 argenti e 6 bronzi. Alle sedici medaglie va affiancato anche il titolo vinto dalla formazione allievi e il secondo posto nel campionato di società indoor sempre dal settore maschile. Un febbraio tricolore da 10 per la Studentesca che ora punta ai campionati invernali di lanci lunghi in programma il prossimo fine settimana a Molfetta.

LE CONFERME – Partendo dalle conferme non possiamo che non mettere l’astista Roberta Bruni, la carabiniera che si conferma regina del salto con l’asta al femminile, e che vince il suo settimo titolo assoluto, quarto in sala. Per l’atleta reatina arriva anche il personale stagionale con 4,41. Conferma anche per la giovane Benedetta Benedetti che vince il titolo in sala nel getto del peso dopo la doppietta all’aperto tra le allieve lo scorso anno, Benedetti che andrà alla ricerca del titolo anche il prossimo weekend nel lancio del disco. Al maschile Damiano Dentato è stato forse il migliore, con le ottime prestazioni nei 60 ostacoli che l’hanno avvicinato al primato di categoria e con lui anche Federico Bonanni di argento alle indoor nell’asta allievi, capace quest’anno di salire a 4,70, e da alcuni anni costantemente a medaglia.

LE SORPRESE – Tra le sorprese mettiamo la velocista Camilla Duri, che al secondo anno di categoria allieve, è volata all’argento nei 60 metri e al quarto posto nei 200, dimostrandosi tra le migliori del suo anno. Un talento sbocciato finalmente che spera lo staff rosso blu diventare una costante nel settore velocità anche nazionale. Con lei la triplista Matilda Cinti nel campionato allieve è arrivata ad uno splendido bronzo, prima medaglia tricolore, proprio nell’ultimo salto di gara dimostrando grande mordente. Un plauso poi al capitano Daniele Cavazzani, che è stato una costante nella storia del club reatino, e che ora è tornato sorpresa dopo due anni di duro lavoro non solo sul campo, ma anche in ufficio. Una medaglia di bronzo alla tenacia del ragazzo romano, ora a Modena, che l’ha riportato sul podio tricolore dopo due anni.

2,005 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Atletica