Connect with us

Futsal

Futsal, Stefano Novelli passione giallo nera: il punto del Futsal Babadook

Futsal, Stefano Novelli passione giallo nera: il punto del Futsal Babadook

Nel 2017 la provincia di Rieti ha visto la nascita di una polisportiva che ha fatto subito tanto parlare di se, la polisportiva Babadook. Un gruppo di amici che ha dato sfogo ad un sogno, ha fatto nascere quella che in tre anni è diventa una delle realtà più importanti del calcio dilettantistico reatino, e non solo. Una scalata dalla prima categoria alla promozione da protagonisti due anni fa, ma i Babadook non sono solo calcio. Il progetto ha previsto anche la nascita della squadra di Futsal, sotto la spinta di uno dei fondatori della polisportiva Stefano Novelli. Novelli un cuore giallo nero a tutto tondo, fondatore e ora responsabile e capitano della squadra di Futsal che quest’anno milita per il primo anno nel campionato di C2

PASSIONE FUTSAL – Una passione nata da tempo quella di Stefano Novelli per il Futsal che ha partecipato ad altri progetti da giocatore, come quello degli Hurricanes e del Chiesa Nuova. Una stagione quella del 2020/2021 dove potrebbe toccare le 200 presenze nei campi di provincia e regione. Grande amico e sostenitore da sempre di Matteo Esposito, nazionale e giocatore ora in forza al Todis Lido di Ostia, ha seguito il movimento Futsal reatino sin dalla nascita facendola diventare la sua grande passione.

L’INIZIO DI CAMPIONATO – In estate la grande soddisfazione del ripescaggio nel campionato di serie C2, ripescaggio tanto voluto dalla società e da Novelli, che ha puntato su un gruppo giovane come anche su un mister giovane come Marco Giachin, classe 93′ alla prima esperienza su una panchina dopo la carriera ottima da giocatore tra giovanili del Real Rieti e l’Aquila sempre nei campionati di C. Un inizio difficile per protocolli e situazione Covid. Il capitano giallo nero non ha accettato di buon grado la scelta federale, definendola una folli: “Riguardo al breve inizio di campionato c’è poco da dire; la definirei una follia organizzata. Si sapeva a cosa si andava incontro, si sapeva che la stagione invernale sarebbe stata problematica, nonostante ciò si è deciso di iniziare il campionato e fermarlo dopo 2/3 giornate. Le società si sono accollate responsabilità varie e spese  di iscrizione, materiale tecnico, pagamento di impianti sportivi per fare una preparazione atletica che adesso è da ricominciare da capo, sanificazioni e interventi connessi, per stoppare il campionato dopo due partite. Una vera e propria follia organizzata. Se si cominciava si doveva avere la certezza di poter arrivare a una decina di partite, almeno a un terzo del campionato… E invece si è messe, ulteriormente, in difficoltà società che già lo erano come lo è tutta Italia”.

LA RIPRESA CON IL PUNTO INTERROGATIVO – L’amore per la società che ha fondato e i tanti sforzi fatti per portare avanti anche una società di Futsal, fanno riflettere Novelli sulla situazione rientro in campo che spera non siano di nuovo fatti gli errori già commessi in estate: “La ripresa del campionato è connessa a situazioni sanitarie italiane di ben più ampia portata. Non entro volontariamente sul tema sociale e sui numeri dei casi/morti/contagi mi limito a rimanere in ambito sportivo dove la pandemia ha fatto malissimo alle categorie dilettantistiche, se ci sarà l’opportunità di ricominciare nel rispetto della sanità e delle norme lo faremo con il massimo dell’entusiasmo ma spero non si ripeta l’errore di ricominciare per rifermarsi nel giro di un mese. Se si riprende bisogna avere la certezza di poter svolgere un numero decente di partite e soprattutto di allenamenti per riprendere la condizione”.

IL FUTURO DEL BF SPORT – Pensiero che rimane positivo però sul futuro, soprattutto su quello della sua amata polisportiva. Non solo calcio e futsal, ma soprattuto in questo momento gli obiettivi si stanno spostando anche fuori dal campo lanciando tante iniziative, tra cui la novità di natale la Birra prodotta in collaborazione con il birrificio Alta Quota: “I nostri obiettivi fuori dal campo riguardano anche questo, far riavvicinare la gente a questo magnifico sport, non solo rappresentando una scuola di futsal e dando l’opportunità a tutti di provare sul campo e imparare qualcosa di nuovo, ma anche tramite iniziative simpatiche che facciano conoscere la società ai molti, la realizzazione della nostra birra BOOGYEMAN è una di queste.

20,936 Visite totali, 164 visite odierne

Tutto su Futsal