Connect with us

Futsal

Futsal, Il momento del futsal reatino: parola al mister della Spes Marco Biagini

Futsal, Il momento del futsal reatino: parola al mister della Spes Marco Biagini

Tra gli sport che si sono fermati causa Covid, c’è anche il Futsal regionale che con i DPCM di ottobre ha dovuto chiudere i battenti. Allenamenti e campionati sospesi, fino al 15 gennaio data uscita da poco dagli organi federali, e una ripresa comunque ancora in bilico per tutto lo sport dilettantistico non nazionale. Dopo l’annuncio in estate della rinuncia al campionato e all’attività della Real Rieti, storico sodalizio nazionale del Futsal che ha vinto coppe e partecipato a competizioni internazionali, la prima realtà della provincia è diventata la Spes Poggio Fidoni, squadra polisportiva della frazione reatina che da anni partecipa alle competizioni regionali arrivata ora al campionato di C1. Dell’attuale situazione della società e del momento di crisi dovuto al Covid, ne abbiamo parlato con il mister della squadra Marco Biagini, al primo anno da capo allenatore.

IL PRIMO ANNO – Appassionato di Futsal, mister Biagini è al primo anno di attività come tecnico accogliendo il progetto ambizioso della società della famiglia Donati, da sempre presente nello sport provinciale. La polisportiva Spes Poggio Fidoni si è meritata negli anni promozioni nella serie maggiori nel Futsal, portando il tutto esaurito nella partite in casa al Palaspes, roccaforte di tante vittorie per i reatini. Anni nella Real Rieti per Biagini partecipando a trasferte e vittorie del sodalizio del patron Pietropaoli, e quest’anno la nuova sfida insieme al collaboratore Mauro Mariantoni, con un gruppo giovane ma anche di grande esperienza per la categoria, la C1, che vanta anche la presenza dell’ex verdeoro Jeffe, giocatore ed allenatore della Real Rieti negli scorsi anni.

IL CAMPIONATO – Inizio non facile, con protocolli da rispettare e un gruppo da amalgamare. Qualche sofferenza nelle prime partite e poi le due vittorie con cui la Spes si è fermata poi per la pausa dovuta alla pandemia con il rammarico di aver iniziato ad ingranare la giusta marcia. “E stato un inizio di campionato difficile, viste le squalifiche gli infortuni e le tante assenze, il gruppo è totalmente nuovo e deve amalgamarsi al meglio, cosa non fattibile in un mese. Nonostante questo abbiamo fatto due grandi prestazioni nelle ultime due partite vincendo in un campo difficile come quello del CCCP e vincendo in casa con il Gap. Purtroppo causa Covid abbiamo vanificato tutta la preparazione fatta da agosto e questo mi rammarica molto. Il gruppo stava rispondendo bene ma purtroppo di fronte ad un problema nazionale così grave è giusto bloccare tutto.

IL PENSIERO SULLA RIPRESA – Da amante dello sport e soprattutto del Futsal, Biagini si augura la ripresa naturalmente delle attività, una ripresa che spera sia definitiva. “Mi auguro che, se ci sarà una ripresa, sarà definitiva, altrimenti non avrebbe senso continuare un campionato ad intermittenza dove la salute deve assumere un ruolo primario. Da ciò che filtra il 15 gennaio in poi dovrebbe riprendere l’attività per far spazio al campionato due settimane dopo, covid permettendo. Sinceramente credo che due settimane di preparazione dopo 3 mesi di fermo siano inutili, se non ci sono le condizioni è inutile riprendere. Dal punto di vista tecnico, sia io che Mauro ci auguriamo di proseguire sulla strada giusta come stavamo facendo prima della pausa e di puntare ad obiettivi importanti, sperando di ritrovare al più presto tutti i giocatori  reduci dagli infortuni che hanno condizionato le prime giornate di campionato.

21,864 Visite totali, 158 visite odierne

Tutto su Futsal