Connect with us

Calcio

Poggio Mirteto, il dg Pieroncini: “Passione ed entusiasmo, siamo pronti per questa avventura””

Poggio Mirteto, il dg Pieroncini: “Passione ed entusiasmo, siamo pronti per questa avventura””

Continua il nostro viaggio tra le squadre di Promozione. Oggi andiamo alla scoperta dell’Asd Poggio Mirteto in preparazione per presentarsi al meglio nella nuova categoria, dopo aver dominato lo scorso anno il campionato di Prima. A dirigere i lavori sul campo mister Domenici supportato dalla dirigenza e dal direttore generale Alessandro Pieroncini, intervenuto ai nostri microfoni per raccontarci il presente e il futuro del club biancorosso.

Dopo 6 mesi di stop forzato è finalmente ripartito il calcio dilettantistico, come è stato rimettere piede in campo e come procedono i lavori per il Poggio Mirteto?

“La prima sensazione è stata bella perchè per degli amanti del calcio come noi stare fermi 5 mesi e più è stato difficile. Siamo ripartiti con tanto entusiasmo anche se con il coronavirus ci è stata strozzata in gola la gioia di festeggiare sul campo un campionato dominato, come quello dello scorso anno. Ora con tutte le problematiche collegate agli impianti, al protocollo, possiamo dire che tutto procede per il meglio. Alla fine è la passione il vero motore”.

Il campionato di Promozione è alle porte, qual è l’obiettivo del club?

“Ad oggi essendo una neopromossa l’obiettivo è mantenere la categoria, siamo una società che opera a costo zero per la prima squadra e quindi cerchiamo di prendere ragazzi del posto che sposano il nostro progetto. La squadra è attrezzata per ben figurare, ma l’obiettivo primario è innegabile che sia quello di salvare la categoria, strada facendo capiremo bene dove si può arrivare”.

Sono iniziati i primi test stagionali e siete stata la squadra che ha “riaperto” lo Scopigno nell’amichevole contro Rieti, come è andata?

“Fa sempre piacere giocare in uno stadio come lo Scopigno. Peccato per la poca cura del manto erboso, è stata l’unica nota negativa. Una struttura del genere andrebbe curata meglio. Sul campo ho molta fiducia in mister Campolo, lo conosco e ha sempre fatto molto bene con i giovani. Credo che non sarà semplice ripartire dopo una retrocessione, ma si stanno gettando le basi per fare bene. Poi il mio giudizio è relativo li abbiamo incontrati dopo pochi giorni di preparazione con una rosa ancora da completare e con molti giocatori in prova, sono comunque fiducioso”.

Un commento sul calendario di Promozione?

“Il calendario poteva essere un pò più benevolo con noi. Sono molto rammaricato per la accoppiate della Coppa Italia  perchè si fanno sacrifici e vengono messi dei vincoli che non vanno bene. Non dico questo perchè affronteremo una possibile candidata alla vittoria finale come Fiano Romano, ma perchè credo che sarebbe stato meglio lasciare tutto al caso. Non c’era bisogno di indirizzare le sfide in questa maniera”.

In chiusura, il mercato del Poggio Mirteto…

“Come ho detto il nostro modo di operare a costo zero non ci permette di svariare molto sul mercato, puntiamo sui giovani locali. Sono soddisfatto perchè abbiamo inserito in rosa 3-4 under importanti. Abbiamo preso Luciani tra i pali, che ha fatto tanta gavetta nei professionisti con Ternana e Frosinone. Di Bari è un 2001 interessante che ha fatto molto bene fino ad ora. Sono due ragazzi di Poggio Mirteto che tornano alla base con un bagaglio ampio e che sono i fiori all’occhiello di questa campagna acquisti”.

4,057 Visite totali, 125 visite odierne

Tutto su Calcio