Connect with us

Futsal

Real verso il taglio degli stipendi. Attesa per capire il futuro del campionato

Real verso il taglio degli stipendi. Attesa per capire il futuro del campionato

Alcuni sport hanno già annunciato la fine dei campionati, altri potrebbero seguire a breve. Il futsal, cosi come il calcio, rimane invece in bilico.

CONSIGLIO— La data da segnare in calendario è quella del 3 aprile prossimo, quando si riunirà il Consiglio Direttivo di Figc e Lnd, inizialmente programmato lo scorso 23 marzo, poi rinviato a data da destinarsi. Insomma, quel giorno si saprà sicuramente qualcosa in più, visto che la Divisione Calcio a 5 rientra sotto il controllo proprio della Lnd. Il ministro Spadafora, nelle scorse ore, sembra aver spento qualsiasi velleità: “Non si torna in campo il 3 maggio in serie A”, ha detto relativamente al calcio, aggiungendo che si va verso lo stop completo degli allenamenti anche per tutto il mese di aprile. Nel caso in cui, per metà maggio, si dovesse ripartire, la Divisione avrebbe già stilato un programma per chiudere la stagione, archiviando le gare rimaste da giocare e “congelando” la classifica attuale per la griglia playoff e playout.

STIPENDI— Intanto oggi verrà ratificato l’accordo tra il Real Rieti ed i giocatori,che avrebbero infatti accettato di tagliarsi del 50% lo stipendio nelle mensilità di marzo e aprile e, se a maggio si dovesse riprendere a giocare, la società tornerebbe ad erogare stipendio pieno. Qualora invece non si dovesse più riprendere a giocare, ed il campionato andasse verso l’annullamento, 50% di retribuzione anche nelle mensilità di maggio e giugno. Rimane comunque il nodo di promozioni, retrocessioni e se lo scudetto non dovesse essere assegnato, anche quello dell’unico posto in Champions League messo a disposizione dalla Uefa per l’Italia.

20,449 Visite totali, 69 visite odierne

Tutto su Futsal