Connect with us

Basket

Basciano al Corriere dello Sport:”Valuteremo se ripartire in A2, in caso di stop, azzerate promozioni e retrocessioni”

Lunga intervista al Corriere dello Sport, del numero uno della LNP Pietro Basciano

Basciano al Corriere dello Sport:”Valuteremo se ripartire in A2, in caso di stop, azzerate promozioni e retrocessioni”

Pietro Basciano, numero uno della LNP, ha chiarito in una lunga intervista rilasciata al Corriere Dello Sport, la sua posizione nei confronti del campionato di serie A2.

RIPARTIRE CON LA STAGIONE — Ripartire sì ma solo se ci saranno le condizioni sanitarie necessarie ma soprattutto se si potrà giocare a porte aperte:”Per la A2 attenderemo per capire se nelle prossime due, tre, quattro settimane la situazione sanitaria cambierà. Magari ci coordineremo con la serie A per vedere come muoverci. Poi valuteremo se ci saranno i criteri per proseguire giocando a maggio e giugno. Altrimenti ci fermeremo. Non siamo così ottusi da non capire ciò che sta accadendo. Contiamo – prosegue Basciano – partendo il 13 maggio e giocando turni infrasettimanali, di poter finire la stagione il 21 giugno” ha continuato. “Giocando a porte aperte, altrimenti non avrebbe senso. Naturalmente se la situazione sanitaria lo permetterà”.

AZZERATE PROMOZIONI — Poi però ha precisato cosa accadrà in caso di cancellazione della stagione. Azzerate promozioni e retrocessioni:”Si ricomincerà da zero. Per essere chiari, non è che se attualmente Ravenna è prima giocherà in A a settembre: non sarebbe regolare. Inoltre credo che ci dovremo sedere a un tavolo con Fip e Lega di A per concordare assieme cosa fare. Per noi le due promozioni dalla A2 alla A rimangono intoccabili. E la A dovrà valutare se fare un campionato a 16 squadre o tornare a 18”.

104 Visite totali, 4 visite odierne

Tutto su Basket