Connect with us

Calcio

Rieti, la generosità non basta: Catanzaro irresistibile (anche in dieci). Finisce 1-4: in gol Persano

Rieti, la generosità non basta: Catanzaro irresistibile (anche in dieci). Finisce 1-4: in gol Persano

Troppo Catanzaro per un Rieti generoso, ma nettamente inferiore ai giallorosso, che allungano così la serie positiva “regalando” ad Auteri il primo successo della sua carriera allo “Scopigno”, dopo un pari (ai tempi del Benevento) e il ko dello scorso anno.

POKER SECCO — Finisce 4-1 con Di Piazza ancora una volta protagonista del match, autore di una doppietta, seguita dal gol del solito Tulli e dal sigillo finale di Giannone. Inutile quanto illusorio, il gol di Persano, unico lampo di un pomeriggio caratterizzato principalmente dal ritorno dei tifosi reatini sugli spalti, per sostenere la propria squadra. Fiaccato dalle assenze a centrocampo di Zampa, Morrone e Kalombo, Beni rivede in parte il suo 3-5-2 e piazza De Paoli alle spalle del duo Persano-De Sarlo provando a contrastare il solito 3-4-3 di Auteri, che lì davanti si presenta col trio Tulli-Di Piazza-Carlini.

UNO-DUE MICIDIALE —  Ma in campo è evidente il predominio del Catanzaro che al 17’ trova il primo gol del poker con Tulli che approfitta dell’uscita maldestra di Celli per involarsi verso Merelli e batterlo con un fendente potente e preciso (0-1). Il Rieti prova a riorganizzarsi, ma l’attacco non punge, al contrario dei calabresi che al 24’ raddoppiano con Di Piazza che taglia in due la retroguardia reatina, entra in area e con un piattone destro piazza la palla nell’angolino basso alla sinistra del portiere. Nel finale ci prova Fiumara: conclusione imprecisa.

A SENSO UNICO — In avvio di ripresa Beni lascia negli spogliatoi De Paoli, inserisce Russo, ma è ancora il Catanzaro a segnare: al 6’ tocca ancora a Di Piazza che di petto deposita la palla in rete su cross di Contessa. Il sussulto del Rieti arriva al 25’: lancio di Zanchi da dietro il centrocampo, Persano intercetta, addomestica il pallone e di destro brucia Bleve (1-3). Un lampo a ciel sereno, come il rosso diretto a Martinelli al 28’ per un’entrata scorretta su Russo: episodio che potrebbe riaprire il match, ma che il Catanzaro è bravo a chiudere definitivamente con Giannone che prima sbaglia da due passi, poi si fa perdonare con un destro potente e imparabile. Game over, Rieti.

RIETI-CATANZARO 1-4 (p.t. 0-2)

RIETI (3-4-1-2): Merelli 5; Celli 4,5 (40’ pt Fiumara 5) Aquilanti 5 Granata 4,5; Tiraferri 5 Tirelli 6 Serena 5,5 Zanchi 5 (39’ st Del Regno sv); De Paoli 5,5 (1’ st Rasi 4,5); De Sarlo 4,5 (6’ st Russo 5,5) Persano 6 (39’ st Esposito sv). A disp.: Addario, Pegorin, Vignati, Bartolotta, Zona. All.: Beni 5,5.

CATANZARO (3-4-3): Bleve 6; Riggio 6,5 Atanasov 6 Martinelli 5; Casoli 6,5 Corapi 6,5 De Risio 6,5 (25’ st Giannone 6,5) Contessa 7 (19’ st Nicoletti 6); Tulli 7 (15’ st Di Livio 6) Di Piazza 7,5 (15’ st Bianchimano 5,5) Carlini 7 (25’ st Iuliano 6). A disp.: Mittica, Celiento, Kanoute, Statella, Novello, Quaranta, Bayeye. All.: Auteri 7.

ARBITRO: Tremolada di Monza 6,5 (Testi-Lencioni).

MARCATORI: 17’ Tulli, 27’ Di Piazza, 6’ st Di Piazza, 25’ st Persano, 37’ st Giannone

ESPULSI: al 32’ st Martinelli (C) per gioco violento

NOTE: spettatori paganti 550 di cui 196 del settore ospiti. Abbonati 246. Incasso: 4133,00 euro. Angoli 3-2 per il Catanzaro. Recupero: 2’ pt, 3’ st.

6,878 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Calcio