Connect with us

Calcio

Rieti, iniziata l’era Mariani – bis, e sullo sfondo c’è la Paganese

Rieti, iniziata l’era Mariani – bis, e sullo sfondo c’è la Paganese

E’ iniziato il Mariani-bis! Domenica c’è la Paganese: all’andata fu esonero

RIETI – “Si viene e si va, ovunque ballando” questo il riff che risuona in casa Fc Rieti, soprattutto sulla panchina amarantoceleste sulla quale è tornato, dopo l’esonero di Beni, mister Alberto Mariani. Si attende ancora l’ufficialità da parte del club, ma a dirigere le operazioni sul manto dello “Scopigno” c’è proprio l’ex tecnico della Salernitana Primavera che ritorna in città dopo la parentesi da luglio a ottobre nella quale era riuscito a collezionare 1 solo punto nelle prime 7 di campionato, subendo ben 18 reti e realizzandone 6. Certamente non un ruolino di marcia che possa scaldare gli animi di una tifoseria ormai demoralizzata, costretta a riporre le ultime speranze salvezza in questa ennesima scelta di una società, al quinto cambio tecnico in questa stagione, che sembra proprio non riuscire a trovare una quadra in questa annata sciagurata. Per mantenere la Serie C serve un vero e proprio miracolo a partire dal prossimo scontro con la Paganese che all’andata costò la panchina proprio al tecnico romano, ora tornato al timone della nave.

LA SFIDA DI PAGANI – Domenica alle 17.30 il fischio d’inizio di Paganese-Rieti che segnerà l’esordio del Mariani-bis. All’andata il risultato di 2-1 per la formazione campana segnò il divorzio tra Curci e il tecnico, ma questa volta serviranno i tre punti se si vorrà continuare a lottare per la salvezza. Gli azzurrostellati al momento navigano in acque tranquille, ad un solo punto dalla zona playoff, anche se nelle ultime cinque uscite gli uomini di Erra hanno conquistato solo 4 punti, collezionando 4 pareggi a reti bianche contro Sicula Leonzio, Viterbese, Cavese e Rende e una sconfitta contro la Virtus Francavilla. Un ruolino di marcia che permette agli amarantocelesti di crederci, visti anche i risultati ottenuti dai prossimi avversari contro le altre squadre contendenti all’obiettivo salvezza, ma di certo servirà una vittoria che il nuovo, ma vecchio, allenatore non è ancora mai riuscito a conquistare con questi colori.

3,518 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Calcio