Connect with us

Basket

Che emozioni la “Kobe Night”!

Che emozioni la “Kobe Night”!

Emozioni grandi,  forti. Questa è stata la Kobe Night, fortemente voluta da Roberto Donati e dalla provincia di Rieti con la collaborazione della società Zeus.

L’EVENTO — A 10 minuti dall’inizio della gara tra Rieti e Scafati tutti cuori all’unisono si sono uniti nel ricordo del campione Nba scomparso in un tragico incidente aereo. Parte lo speaker, Paolo Ansovini, con il ricordo di tutte le vittime dell’incidente, poi le luci si spengono, le note di Emozioni di Lucio Battisti risuonano e tocca a Picchio Feliciangeli dare il via all’apoteosi sotto un fiume di luci giallo – viola. Paolo Fosso legge come solo lui sa fare, un monologo strappalacrime, in 2000 seguono in religioso silenzio, poi la luce illumina la maglia numero 24 che viene issata al PalaSojourner, dove resterà per sempre a far compagnia ad altre leggende, Sojourner e Roberto Brunamonti. Le luci si accendono di nuovo ed il PalaSojourner si illumina di 2000 cartoncini gialli e viola: Kobe e Gigi, insieme per sempre nei cuori di tutti. Commovente la consegna dei fuori sulle due sedie vuote, con le loro maglie.

IL GIRO DEL MONDO — Un evento che verrà ricordato per anni da tutti gli sportivi, amanti del basket e non e che va dritto anche sulle pagine del Washington post, perché l’amore per Kobe non ha confini geografici, lui ha messo d’accordo davvero tutti ed occuperà sempre una parte di cuore di ogni amante di questo magnifico sport.

9,893 Visite totali, 15 visite odierne

Tutto su Basket