Connect with us

Basket

Prova di maturità per la Zeus contro Bergamo.

Prova di maturità per la Zeus contro Bergamo.

“Una partita del genere, un mese fa l’avremmo persa”. Partiamo da queste dichiarazioni alquanto significative del tecnico Alessandro Rossi nel post di Npc – Bergamo. Un successo comunque sofferto contro una squadra in salute, che nel primo tempo ha messo seriamente in difficoltà Rieti.

PROVA DI MATURITA’ — Poi è venuta fuori la “maturità” di una squadra che sta crescendo gara dopo gara, successo dopo successo. Un processo che ha permesso a Rieti di avere la seconda striscia di successi aperta più lunga, dopo quella di Torino( 3 vittorie). Ed in effetti, dopo un primo quarto semi disastroso ( come dimostrano i tanti errori facili da sotto o lo 0 su 6 dalla lunetta) la reazione è stata veemente. Un secondo tempo semi perfetto, nonostante una Bergamo che ha messo insieme statistiche importanti dal perimetro( 14 su 30 finale). Decisiva la gestione dei momenti topici, ed un pitturato che ha letteralmente dominato a rimbalzo( 41 a 31). Bene Vildera, partito timidamente con qualche errore “dei suoi” ma fondamentale a livello di presenza e fisicità, contro due lunghi importanti come Bozzetto( specialista del rimbalzo) ed Allodi reduce da 19 punti contro Casale.

STEFANELLI FATTORE — Stefanelli sta diventando un fattore, grazie all’innata capacità di costruirsi il tiro dal palleggio ma anche grazie ad una difesa estremamente attenta, che nei momenti clou ha prodotto sfondamenti in grado di cambiare l’inerzia della partita. Il resto lo ha fatto la gestione semi perfetta di Marco Passera( ormai gli aggettivi per lui sono terminati) ed un Raffa salito di giri, quando contava davvero. Insomma un gruppo in crescita pronto ad affrontare il momento caldo della stagione che ha superato il triplo esame( Capo D’Orlando, Latina e Bergamo) a pieni voti.

3,903 Visite totali, 10 visite odierne

Tutto su Basket