Connect with us

Calcio

Promozione: Il personaggio, Lorenzo Camilli bomber ritrovato tra calcio e studio

Promozione: Il personaggio, Lorenzo Camilli bomber ritrovato tra calcio e studio

Nell’avvio di campionato del Cantalice Calcio, si è ritrovato l’attaccante Lorenzo Camilli, giovane atleta che nelle categorie giovanili si era ben distinto in regione e anche fuori. Il classe 97′ è stato protagonista prima con la maglia del Rieti nella Juniores segnando oltre 20 goal in campionato e guadagnandosi la convocazione in prima squadra. Poi l’esperienza nella primavera del Brescia. Una carriera costernata purtroppo da tanti infortuni che ne hanno rallentato la crescita. Dopo più di un anno di stop dai campi, è tornato in campo con Cantalice e subito sta ripagando la fiducia di Patacchiola che punta per andare in alto nella classifica sulla verve del ragazzo di San Filippo

LO STOP — Come detto più di un anno fuori dai campi, tra infortuni e impegni di studio. Il calcio che mancava a Camilli, il calcio ritrovato tra tanti amici: “Diciamo che sono stato bene anche senza giocare, ma il calcio mi mancava. A Cantalice c’è una squadra di amici e la loro presenza è stato un fattore importante per riprendere”

INFORTUNI E STUDIO — Tanti gli infortuni per Camilli nel suo cammino tra le giovanili a Roma, poi Rieti e Brescia. Un attaccante completo per il Cantalice che pensa anche al futuro e allo studio: “gli infortuni e lo studio hanno sempre fatto parte della mia carriera, sono comunque contento delle soddisfazioni sportive che mi sono tolto e felice del mio percorso universitario. Considerando che non giocavo a calcio da quasi 2 anni e che agosto l’ho saltato per un infortunio muscolare, personalmente sono soddisfatto di come sto recuperando e di questo inizio di stagione. La squadra è partita in ritardo con la preparazione e nelle prime partite abbiamo accusato il colpo. Avevamo poi intrapreso un buon trend con due vittorie di fila, peccato per la sconfitta nell’ultima in casa”

GLI OBIETTIVI — Il “sogno” sportivo di Camilli ora è riuscire a dare continuità alle sue prestazioni, sperando che gli infortuni non tornino più a bussare alla porta del bomber di Cantalice: “il principale obiettivo personale è quello di avere continuità fisica visto il passato. Poi spero di dare un contributo importante alla squadra in termini di gol e prestazioni. Come collettivo abbiamo l’obiettivo di fare un campionato di vertice, nonostante un avvio non brillante siamo una rosa importante e che può raggiungere qualsiasi traguardo”

5,816 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Calcio