Connect with us

Basket

La Zeus sfida il “sistema Ramondino” da sempre sinonimo di qualità, ma con la cabala dalla sua

La Zeus sfida il “sistema Ramondino” da sempre sinonimo di qualità, ma con la cabala dalla sua

E’ la squadra da battere, inutile usare giri di parole. Dopo la deludente passata stagione, Tortona ha rilanciato, dando totale carta bianca a Marco Ramondino, uno abituato a costruire squadre vincenti. Non è un caso che nel giro di un mese, Tortona dopo aver alzato la supercoppa , ha già un sistema affidabile e che fa paura.

TORTONA E’ GIA’ SISTEMA — Il “sistema Ramondino” con tutti giocatori funzionali, coinvolti, con talento, voglia e qualche stella come quel Gaines che di qualità ne ha da vendere. Tavernelli offre esperienza e letture, Martini è un giocatore completo, Pullazi estremamente maturato, Grazulis offre centimetri presenza e perimetralità. Cinque tiratori dunque che obbligheranno Rossi a fare delle “scelte” complicate a livello difensivo. Tortona è ancora imbattuta in campionato, ma Rieti può appellarsi alla cabala ed alla tradizione estremamente positiva contro al formazione piemontese. Contro Tortona arrivò infatti la prima storica salvezza in A2, e lo score dice 4 a 0 negli scontri diretti, negli ultimi due anni.

L’ASSENZA DEL GRANDE EX — Non ci sarà Stefanelli, che anche ieri ha svolto lavoro differenziato e che forse tornerà a disposizione dalla trasferta di Capo D’Orlando. Si gioca alle 12, davanti alle telecamere di SportItalia. Ci sarà anche il fattore PalaSojourner, sperando che torni ad essere un motivo di vanto per la società e non di “vergogna” visti i recenti fatti che ne hanno portato alla squalifica.

2,765 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Basket