Connect with us

Calcio

Il Rieti “rischia” di dormire in pullman. A Catania chiedono “soldi in anticipo”. Allertata l’Assocalciatori

Il Rieti “rischia” di dormire in pullman. A Catania chiedono “soldi in anticipo”. Allertata l’Assocalciatori

Rieti, che caos. A neanche 24 ore dall’insediamento della nuova proprietà, in casa amarantoceleste scoppia un altro caso. La squadra, partita questa mattina alle 8 dallo stadio in pullman per affrontare l’interminabile trasferta siciliana per scendere domani in campo contro la Sicula Leonzio (ore 15), dopo neanche mezz’ora si è vista costretta a restare ferma per più di mezz’ora a Fiano Romano.

SOLDI SUBITO — Motivo? A Torre del Grifo, sede del centro sportivo del Catania dove il Rieti dovrebbe trascorrere la vigilia pre-gara, hanno avvisato: “O pagate anticipato oppure non vi faremo alloggiare”. Chiaro ed evidente il disagio che si sono trovati a gestire i dirigenti (vecchi e nuovi) proprio nel mezzo della trasferta. Cosa fare? Intanto una sosta intermedia a Pontecagnano per il pranzo, in attesa che venga risolto il problema, nato evidentemente per le troppe incertezze che in questa fase caratterizzano l’ambiente reatino.

AVVISATA AIC — Una situazione ai limiti del grottesco, che nasconde un dramma societario che fonda le radici nello stato in cui è stata lasciata da Curci e che ora andrà gestito dalla nuova cordata con tutti gli imprevisti del caso. Nel frattempo i calciatori hanno messo al corrente anche l’Aic, che da giorni ormai attenziona il “caso Rieti” dal momento che lo scorso 16 ottobre non sono neanche stati pagati gli stipendi.

DOMANI SI GIOCA — E il calcio giocato? Purtroppo in questo momento sta passando in secondo piano, ma domani il Rieti è atteso da uno spareggio-salvezza, contro una Sicula Leonzio sicuramente alla portata, da affrontare però con una condizione mentale inadeguata. Ultima spiaggia.

4,444 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Calcio