Connect with us

Futsal

Il Real ha risposto presente col Mantova, ora servono conferme contro un Arzignano in difficoltà.

Il Real ha risposto presente col Mantova, ora servono conferme contro un Arzignano in difficoltà.

Ci si aspettavano risposte nel match contro il Kaos Mantova, che avevamo definito un piccolo crocevia stagionale. Vittoria tutto sommato convincente, con tratti di dominio assoluto e altri di calo, nei quali però vanno riconosciuti anche i meriti di un Mantova di personalità.

NEL SEGNO DEL PIU’ GIOVANE— Quella sul Mantova è stata una vittoria caratterizzata da una nuova stella: quella di Javi Roni. Il più giovane in campo, la scommessa che, almeno fino ad ora, sembrerebbe già vinta. Lo spagnolo classe 2001, in prestito secco da El Pozo di Murcia, ha deliziato il PalaMalfatti con una grande tripletta ed una prestazione quasi da veterano. Se la società era preoccupata dopo la partenza di Marinovic, aver scovato il talento di Javi Roni potrebbe essere la soluzione al problema, con il club che potrebbe dirottare altrove le risorse sul mercato. Troppo presto per giudicare un giocatore cosi giovane, ma soprattutto per pensare al mercato, ancora tutto da sviluppare.

ADESSO L’ARZIGNANO— Quella contro il Kaos Mantova è stata la terza vittoria consecutiva dopo il ko all’esordio contro il Meta Catania. Secondo posto in classifica, anche se in coabitazione con diverse squadre, e a -1 dalla coppia di testa Pesaro- Acqua&Sapone. Adesso prima della sosta arriva l’Arzignano, squadra apparsa in grande difficoltà nelle ultime gare. Servirà dare continuità al momento positivo, potendo contare anche sul rientrante Ramon, in attesa del recupero di Rafinha che consegnerà a Duda la rosa definitiva a sua disposizione.

1,788 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Futsal