Connect with us

Basket

Cattani lancia la sua provocazione:”Giochiamo a porte chiuse”, si attende l’ok

Cattani lancia la sua provocazione:”Giochiamo a porte chiuse”, si attende l’ok

“Giochiamo a porte chiuse”. Questa è la provocazione che il patron Npc Giuseppe Cattani ha lanciato ieri alla federazione dopo la doccia fredda della squalifica del PalaSojourner per un turno. La volontà sarebbe quella di non pagare la sanzione pecuniaria di 5000 euro per giocare regolarmente il match con Tortona, in programma domenica alle 12 in diretta tv su SportItalia nell’impianto reatino.

UN SEGNALE — Tutto ciò per mandare un segnale chiaro e forte che deve arrivare a destinazione a tutti. Ora si attende la risposta degli organi competenti, in quanto, questo creerebbe comunque un precedente. Difficile dunque che arrivi il via libera e con ogni probabilità, alla fine, per evitare la “cattività” forzata a Ferentino, la Zeus dovrebbe pagare la sanzione. Peccato dover spendere articoli e tempo a parlare di fatti che con il campo c’entrano davvero poco. In fondo la Zeus ha battuto senza troppi problemi una squadra quotata alla vigilia del campionato, come Napoli e si prepara ad affrontare un altro top team di questa categoria: Tortona.

TORTONA — Squadra costruita secondo il “Ramondino” pensiero, assoluto sinonimo di qualità in un campionato lungo e pieno di talento. La diretta nazionale arricchirà il tutto di un fascino particolare, sperando di tornare a parlare solo ed esclusivamente di campo, quello che conta in uno sport come il basket.

3,318 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Basket