Connect with us

Basket

Vincere aiuta a vincere. Dalla prossima settimana si farà sul serio

L’analisi post successo contro Montegranaro, il secondo nel giro di pochi giorni.

Vincere aiuta a vincere. Dalla prossima settimana si farà sul serio

Vincere aiuta a vincere. Utilizziamo la più classica delle frasi fatte per aprire questa analisi post Memorial Gasperini che di fatto ha sancito la fine del precampionato Zeus Npc.

BEL SUCCESSO — La vittoria su Montegranaro, la seconda nel giro di qualche giorno, dà morale e certezze in vista dell’inizio ufficiale della stagione. Ok la formazione di Ciani non ha giocato esattamente la migliore partita della sua storia, ma i meriti ed i demeriti vanno divisi in egual misura. La Zeus ha mostrato un’attenzione difensiva sopra le righe, provando a correre ogni qual volta ce ne fosse la possibilità ed affidandosi ad un pick and roll che funziona. Se a tutto questo ci sommiamo, le condizioni fisiche non ancora perfette e l’assenza di un pilastro come Stefanelli, abbiamo la dimensione dei progressi che Rieti sta facendo.

 LE NOTE LIETE — Bella la fluidità, i ragazzi si cercano e provano a mettersi in ritmo. A fine secondo quarto, la Zeus aveva mandato a referto tutti gli effettivi tranne Nikolic, davvero un bel segnale di coesione di squadra. Il resto lo fa la difesa e lo strapotere fisico nel pitturato della coppia Cannon – Vildera. Occhio però a cullarsi troppo sugli allori, in campionato la musica sarà ben diversa anche se la settimana di lavoro in più rispetto alle concorrenti, servirà per provare a sistemare quei piccoli dettagli che ancora funzionano poco. Sono ancora troppe le palle perse, come troppi sono i cali di concentrazione. Aspetti su cui lavorare intensamente, perchè Treviglio, da sempre storica “bestia nera” di Rieti, perdonerà poco queste disattenzioni.

188 Visite totali, 4 visite odierne

Tutto su Basket