Connect with us

Calcio

Il Fc Rieti nel mirino di graffinelpallone.com. Galigani: “Curci deluso? Si fida delle persone sbagliate”

Il Fc Rieti nel mirino di graffinelpallone.com. Galigani: “Curci deluso? Si fida delle persone sbagliate”

Bordate senza troppi giri di parole, sull’Fc Rieti dal direttore di graffisulpallone.com Vittorio Galigani, che dopo aver preso la società del presidente Curci come “esempio” per spiegare il sistema delle pratiche che nel sottobosco del calcio di oggi si annidano in tanti club, torna sull’argomento facendo chiarezza sul perché ha deciso di puntare il dito sul club amarantoceleste per denunciare tali comportamenti.

PARLA GALIGANI — “Perché si è scritto del Rieti? I motivi sono diversi – si legge nell’articolo uscito stamattina e consultabile sul link https://graffisulpallone.com/lega-pro-una-commedia – Un presidente, una brava persona, che è deluso dall’ambiente, dal calcio. Curci non vede l’ora di scappare da quella situazione. Disposto anche a regalarla la società, si è stancato di sottrarre denaro al suo patrimonio. Sintomo di una gestione non rispondente alle aspettative. Chi gli ha fatto la squadra, non mi interessa sapere chi è, lo ha preso in giro. Il Rieti, quello sceso in campo in questo inizio di campionato, ha fatto solo incetta di sconfitte e di pessime figure. Quel 6-1 di Caserta rappresenta il degno coronamento al fallimento tecnico generale. E’ la dimostrazione che chi è andato in campo non è in grado di giocare in serie C. Ci sarà un motivo? Ecco il rimprovero che ho voluto muovere a chi ha fatto la squadra. I malumori, nello spogliatoio, sono per di più notevoli. Perché chi non gioca si è reso conto di determinate cose e non intende più accettarle. La pentola è in ebollizione e l’acqua rischia di travasare da un momento all’altro. Curci, più che dispiacersi per l’articolo dei “graffi”, avrebbe dovuto tirare le orecchie a quello dei suoi collaboratori, più o meno ufficiali, che lo ha preso in giro (a dire il vero io, al suo posto, me lo sarei “mangiato”)…”

CURCI (PER ORA) NON REPLICA — Il presidente per il momento incassa il colpo ma non replica, ma come scrive lo stesso Galigani sul suo blog, la società avrebbe già recapitato l’articolo incriminato ai legali del Fc Rieti, per capire se esistono o meno gli estremi per una querela. In questo momento, però, quello che conta davvero – al netto di tutta questa vicenda – è che il Rieti resta ferma a quota zero punti, con una situazione interna tutt’altro che serena e due partite all’orizzonte che potenzialmente rischiano di destabilizzare ulteriormente l’ambiente e rimettere in discussione anche lo stesso Mariani.

VERSO IL POTENZA — Due gare a rischio, dicevamo: la prima è in programma domenica allo “Scopigno” contro il Potenza secondo in classifica, contro la quale tornerà a disposizione Tirelli dopo un turno di squalifica. La seconda si giocherà 72 ore più tardi (mercoledì alle 20,45) sul campo del Catanzaro, attuale capolista del girone C che potrebbe arrivare alla sfida con gli amarantoceleste ancor più primo della classe e, probabilmente, imbattuto. Momento decisamente nero, insomma, superabile solo attraverso una grande prova di carattere e la presa di coscienza che la stagione è solo all’inizio e che di tempo per recuperare ce n’è ancora.

4,964 Visite totali, 10 visite odierne

Tutto su Calcio