Connect with us

Basket

La Zeus cade alla distanza: al PalasoJourner vince il Northwestern 57-78

La Zeus cade alla distanza: al PalasoJourner vince il Northwestern 57-78

Un buon primo test per la Zeus Npc, che si è confrontata con un basket sicuramente molto diverso. Amarantocelesti ko 78-57 contro i collegiali statunitensi del Northwestern.

ALLA DISTANZA- Le indicazioni che arrivano sono sostanzialmente positive, visti i pochi giorni di lavoro alle spalle, una chimica tutta da creare e l’assenza di Elijah Brown, tenuto a riposo visti i pochissimi allenamenti sulle gambe. La partita si gioca su ritmi molto alti e, almeno nel primo quarto, la Zeus tiene abbondantemente, appoggiandosi ad un Cannon ispirato e alle triple di Stefanelli, in assoluto i migliori insieme a Vildera. Il primo parziale termina sul 22 pari. Anche nel secondo quarto Rieti riesce a rispondere colpo su colpo al ritmo imposto dagli statunitensi, che invece trovano un ispirato Kopp (top scorer alla fine con 20 punti). Il primo tempo si chiude con i Wildcats avanti 38-37. Nel terzo quarto la condizione fisica di Rieti inizia a calare, mentre dalla parte opposta Greer e Spencer fanno la voce grossa. Rieti trova un ottimo contributo da Vildera (15 per lui alla fine, come Cannon), ma gli americani iniziano a scavare il solco decisivo, trovando il massimo vantaggio a ripetizione. Nell’ultimo periodo Rieti non ne ha più, alla fine termina 57-78 tra gli applausi del pubblico del PalasoJourner. La Zeus ha ancora tanta strada da fare, ma come detto arrivano buone indicazioni soprattutto da alcuni giocatori, il tutto in attesa che anche Brown si inserisca al meglio in un gruppo tutto nuovo.

4,773 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Basket