Connect with us

Calcio

Rieti, un recupero da giocare in un mese terribile. E domenica è derby

Rieti, un recupero da giocare in un mese terribile. E domenica è derby

Quello di Siracusa è un rinvio che compressa ulteriormente il calendario del Rieti, già di per se complicato, costringendo la formazione di Capuano a tornare in Sicilia per sfidare gli isolani in uno dei quattro mercoledì di marzo.

CALENDARIO NEMICO – Appunto, marzo. Un mese che vedrà gli amarantoceleste sfidare, in sequenza, Viterbese (già domenica prossima allo “Scopigno”), Potenza, Catanzaro, la Juve Stabia capolista e, dulcis in fundo (al mese), quella Reggina penalizzata di altri 6 punti, che dalla sfida vinta all’andata in rimonta, ad oggi  ora viaggia a ritmo delle grandi. Metterci pure questo recupero potrebbe penalizzare oltremodo il percorso di una squadra che finora ha vinto poco e segnato meno e che a Siracusa avrebbe tentato il colpaccio per prendersi tre punti di vantaggio sul “ciclo terribile”.

STASERA IL RITORNO – Squadra e tifosi (tre encomiabili temerari, ndr) torneranno a Rieti in tarda serata sperando che al Fontanarossa non cancellino il volo delle 21, altrimenti si allungherebbero anche i tempi di rientro. Anche perché da domani scatterà il countdown per Rieti-Viterbese, in programma domenica allo “Scopigno”.

VERSO IL DERBY – A proposito di “Scopigno”: nei prossimi giorni anche lo stadio reatino sarà teatro di un sopralluogo da parte degli organi preposti, per verificare nel dettaglio i danni provocati dalle forti raffiche di vento di burrasca che ieri hanno spazzato la città. Guine e pannelli di copertura andranno monitorati per bene, anche perché quella di domenica potrebbe essere un gara da “sold out” sugli spalti.

3,506 Visite totali, 20 visite odierne

Tutto su Calcio