Connect with us

Rugby

Arieti a Bologna per un’altra trasferta difficile. In società nuove figure elette per la crescita del club

Arieti a Bologna per un’altra trasferta difficile. In società nuove figure elette per la crescita del club

Domani gli Arieti affronteranno il Rugby Bologna 1928 nel terzultimo turno di Serie B della stagione. La trasferta in Emilia-Romagna vedrà il confronto degli amarantocelesti con il miglior attacco del girone, fattore che oltre oltre ai soliti problemi in rosa condizionerà oltremodo il match. 

 

L’AMICHEVOLE – Giovedì si è tenuta un’amichevole in viale Fassini tra il Rieti ed il Gubbio, terminata con la vittoria dei padroni di casa per 4 mete a 3 – essendo un’amichevole sono state conteggiate solo le mente, senza le relative trasformazioni. Gli ospiti si sono presentati allo Iacoboni con spirito agguerrito per dimostrare il loro valore, a fronteggiarli c’era una formazione rimaneggiata degli amarantocelesti formata da coloro che hanno auto meno spazio in campo durante il campionato. Nonostante ciò si può valutare positivamente: «Buon test specialmente per il fiato e per la forma fisica dei giocatori» commenta il tecnico Alessandro Turetta.

 

SOCIETÀ – In linea con il progetto di crescita del club, in settimana è stato iniziato il consolidamento societario degli Arieti. Si tratta di un’operazione volta a rafforzare ruoli all’interno dell’organico reatino fino ad oggi carenti o addirittura assenti. Ai riconfermati consiglieri  Giovannelli, Valentini, Amedei, Ubertini, Scaringi, Tondinelli e Piacentini, sono stati elette le nuove figure di Sara Principessa, Carolina Aleandri, Alessandro Pozzovivo, Fabio De Santis e Roberto Gudini. Contatti della società anche con Stefano Bordon – attualmente allenatore del Gubbio – il quale nella prossima stagione potrebbe ricoprire il ruolo di direttore tecnico degli Arieti. «Abbiamo due settimane di tempo per dare una risposta – precisa il direttore sportivo Maurizio Amedei – ci sono da esaminare sia l’aspetto di bilancio sia quello più strettamente agonistico e se ci sarà accordo tra le parti».

1,929 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Rugby