Connect with us

Atletica

Atletica: Reatini alla ricerca delle maglie tricolori ad Ancona: tutti i protagonisti del weekend

Atletica: Reatini alla ricerca delle maglie tricolori ad Ancona: tutti i protagonisti del weekend

Sabato e domenica il Palaindoor di Ancona ospiterà la rassegna tricolore assoluta indoor dove in gara scenderanno tutti i big dell’atletica Italiana. Riflettori puntati sull’Atletica Studentesca Milardi e sui tanti reatini presenti al campionato

STUDENTESCA MILARDI — La società reatina vola ad Ancona con oltre 20 atleti pronti alla rincorsa al titolo Italiano di società indoor. Sia la formazione maschile che quella femminile sono in lizza per vincere l’ambito trofeo di squadra che nel caso dei ragazzi sarebbe un formidabile ottavo titolo consecutivo. Per arrivare a questo traguardo lo staff tecnico punta tutto su Daniele Cavazzani nel salto triplo che vuole riconfermarsi campione Italiano, sugli ostacolisti Simone Poccia e Luca Trgovcevic alla ricerca della finale e sulla solida 4×1 giro. Al femminile lotta più ardua per il titolo a squadre contro l’Atl. Bracco Milano. Squadra giovane quella femminile con le pesiste Martina Carnevale e Claudia Bertoletti pronte a portare punti pesanti per il titolo insieme a qualche sorpresa come Flavia Ferrari nel mezzofondo e Chiara Gherardi iscritta nei 60 metri

ALLA RICERCA DELLE PRESTAZIONI — Sebastiano Bianchetti e Erika Furlani, entrambi della Polizia di Stato, scendono in pedana non solo per le medaglie ma anche per la grande prestazione. I due giovani atleti in questo inizio di stagione hanno fatto vedere buone cose e una buona condizione fisica che sabato e domenica proveranno a far trasformare anche in ottime prestazioni metriche. Il pesista di Contigliano dopo aver vinto il titolo Italiano under 23 ha dichiarato di voler provare a sfondare quel muro dei 20 metri che da qualche anno lo perseguita. La saltatrice invece in gara contro la quotata Alessia Trost, cerca la consacrazione a misure elevate sopra l’1.90 che le consentirebbero avere una panoramica più ampia anche in campo mondiale

IL “FENOMENO” HOWE — Sul suo talento niente da discutere, il migliore nell’ultimo ventennio visto in Italia. Dopo il 2007 e la medaglia mondiale ad Osaka, l’atleta reatino dell’Aereonautica si smarrì tra infortuni e condizione fisica mai tornata a quella di un tempo. Da alcuni anni si è rimesso in gioco anche grazie al suo allenatore e amico Fabrizio Donato, triplista medaglia di bronzo alle olimpiadi di Londra 2012, che da qualche anno ha accettato la sfida di Howe nell’allenarlo. L’enfant prodige dell’atletica Italiana torna in pedana ad Ancona dopo un esordio non troppo fortunato e vorrà sicuramente rifarsi e tornare ai fasti di qualche anno fa

BRUNI PER IL TITOLO — La saltatrice con l’asta del gruppo sportivo Carabinieri vuole tornare campionessa Italiana e tornare a dominare la scena nazionale. Dopo alcuni anni dove non è riuscita ad esprimersi per continui infortuni, Roberta Bruni è pronta per tornare a volare come ha iniziato già a fare qualche settimana fa a Firenze quando ha saltato quota 4.35

LA VETERANA TRA LE GIOVANI — Maria Enrica Spacca (Carabinieri), è iscritta nei suoi amati 400 metri. La finalista olimpica di staffetta 4×400 ai giochi olimpici di Rio sarà in gara contro le ragazzine terribili dell’atletica Italiana, soprattutto contro quella Ayomide Folorunso che con lei arrivò sesta alle olimpiadi e che sembra essere orami in rampa di lancio per lottare ad alti livelli anche in campo mondiale

 

1,667 Visite totali, 10 visite odierne

Tutto su Atletica