Connect with us

Calcio

Stipendi non pagati, i giocatori non si allenano. Il Rieti è al capolinea

Stipendi non pagati, i giocatori non si allenano. Il Rieti è al capolinea

Forse il cammino del Rieti può definirsi concluso, almeno fino a quando qualcuno non si deciderà a dare risposte. Gli stipendi non sono stati pagati ed i giocatori, questa mattina sono al Gudini e non si stanno allenando. La situazione è drammatica, almeno sportivamente parlando, ma quello che più preoccupa è la mancanza totale di certezze o risposte.

LA FINE- Una fine annunciata, verrebbe da dire, per un club ed una città che oltre al calcio, sta perdendo una cosa più grave: la faccia. La penalizzazione di 4 punti è l’ultimo dei problemi. I giocatori procederanno con la messa in mora e, allo stato attuale, difficile immaginare che domenica la squadra si presenterà a Lentini per la sfida alla Sicula Leonzio. Ad ogni ogni scenario è possibile, ma di certo il Rieti sembra al capolinea.

DONATI PARLA ALLA SQUADRA— La mattinata è stato un via vai tra Gudini, dove la squadra si sarebbe dovuta allenare, e lo stadio Scopigno. Tutti in cerca di risposte, oltre che degli stipendi che ad ora non sono ancora stati pagati. Nel clima quasi di rassegnazione che si è venuto a creare è intervenuto il consigliere comunale con delega allo sport Roberto Donati, che ha chiesto pazienza per capire quale sia la reale situazione. Di certo non un bel contesto, anche se, da quanto appreso, nelle prossime ore qualcuno potrebbe parlare, anche se non è dato sapere se si tratta di qualcuno della vecchia o di una nuova società sulla quale, ad oggi, ci sono solo supposizioni.

7,581 Visite totali, 10 visite odierne

Tutto su Calcio