Connect with us

Basket

Zeus il “pitturato” è da urlo! Cannon ne piazza 33, sconfitta la Leonis 91 a 84 al supplementare

Non bastano i due Usa alla Leonis, Rieti si porta a casa il primo match della supercoppa all’overitime.

Zeus il “pitturato” è da urlo! Cannon ne piazza 33, sconfitta la Leonis 91 a 84 al supplementare

Rieti soffre, cala alla distanza,  subisce il recupero Leonis ma poi è lucida a tenere nell’overtime portandosi a casa il primo successo in supercoppa. Eurobasket sconfitta 91 a 84.

IL MATCH — La partenza non è delle migliori, Miles fa il fenomeno trovando canestri da campione( saranno 27 alla fine per l’ex Cagliari con 5 su 8 dalla lunga distanza) e Rieti sbaglia molto dal perimetro. Il primo parziale, 30 a 19 non promette nulla di buono. La reazione però non si fa attendere. Rieti trova in Cannon il terminale offensivo ideale per ricucire ed addirittura sorpassare, chiudendo addirittura il secondo quarto con 31 punti realizzati. Nel terzo periodo sale in cattedra Vildera, e la forbice aumenta anche fino al +14. Brown vive una serata storta al tiro, e si limita a mostrare le sue doti di assist man( saranno 7 gli assist messi a referto dal figlio di Mike);  la Leonis fatica a macinare gioco, nonostante un Taylor presenza sotto canestro. Poi però il calo di Rieti, ed ancora Miles dalla lunga a ricucire il gap. E’ la tripla di Viglianisi però a fissare il punteggio sul 79 pari, Brown sparacchia da 9 metri sul ferro, e Miles non trova il canestro della vittoria. E’ overtime. Nel supplementare è di nuovo Cannon a fare la differenza, piazzandone 33 in totale con 10 rimbalzi. Vince Rieti 91 a 84, mercoledì tocca a Latina al PalaSojourner.

CERTEZZE IN VERNICE — Il pitturato è già un fattore, Cannon si conferma un giocatore straordinario, Vildera lo imita facendo a sua volta “l’americano”. Zucca dalla panchina manda a referto due canestri fondamentali per scavare il primo solco.  Più indietro sicuramente il perimetro, con Passera in doppia cifra, ma ancora un po’ in affanno, Stefanelli non al top fisicamente e Brown che deve ancora prendere le misure con il campionato italiano. Bene Fumagalli in gestione e Pastore in difesa. Ottimi segnali comunque per una squadra che deve necessariamente crescere, anche a livello fisico.

LEONIS ROMA — Taylor 26, Viglianisi 5, Miles 27, Fanti 7, Fattori 2, Loschi 14, Graziani 3, Cicchetti, Chinellato, Sacchettini all Nunzi

NPC RIETI: Cannon 33, Fumagalli 6, Pastore 3, Brown 10, Vildera 24, Passera 10, Stefanelli, Zucca 5, Nikolic all Rossi

 

221 Visite totali, 2 visite odierne

Tutto su Basket