Connect with us

Calcio

Il Rieti di Coppa affonda a Olbia: 4-1 per il “blancos”. Espulso Diallo, poi il ko. Domenica la Ternana

Il Rieti di Coppa affonda a Olbia: 4-1 per il “blancos”. Espulso Diallo, poi il ko. Domenica la Ternana

Il Rieti affonda a Olbia sotto i colpi di Ogunseye e dell’ex Vallocchia. Finisce 4-1 in favore dei bianchi di Sardegna la seconda giornata del primo turno di Coppa Italia, con un Rieti ancora a corto di giocatori e con troppe scommesse in mezzo al campo, ma sorretto dai “soliti” Marchi e Tirelli, ai quali si aggiungono Zanchi e Marcheggiani, autori di una buona prestazione.

BUONA REAZIONE — Il gol del vantaggio dell’Olbia arriva alla mezz’ora quando dall’assist di Vallocchia, di gran carriera Ogunseye brucia la retroguardia reatina e insacca. Il Rieti organizza una buona reazione, sfiora il pari con Tirelli prima e Marcheggiani poi, da due calci piazzati, ma al 43′ ecco l’1-1: Marchi da destra piazza un pallone invitante a centro area dove Tirelli si coordina e di destro spiazza Van der Waant. Si va al riposo sull’1-1 e la sensazione che il Rieti può uscire indenne da Olbia.

IL TRACOLLO — In avvio di ripresa, invece, l’espulsione di Diallo per doppia ammonizione (53′), rovina i piani tattici di Mariani e del Rieti che al 60 subisce il gol del 2-1 ancora da Ogunseye che sale in cielo sovrasta Granata e spiazza Pegorin. Poi al 67′ ancora Ogunseye a segno stavolta dagli sviluppi di un calcio di rigore e al 74′ ci pensa Doratiotto ad arrotondare il punteggio sul 4-1 finale.

SPOGLIATOI – A fine gara il commento di Alberto Mariani, tecnico degli amarantoceleste: “Fino a quando siamo rimasti in parità numerica, la partita ce la siamo giocata. Buona la reazione dopo il gol dell’Olbia, sfortunati ma bravi sia sulla combinazione Zanchi-Marchi che il portiere ha deviato in corner, che sulle due punizioni di Tirelli e Marcheggiani. All’intervallo ho visto i ragazzi carichi e il primo quarto d’ora non è stato male, poi dopo l’espulsione di Diallo abbiamo pagato dazio e gli avversari ne hanno approfittato anche se sul gol del 2-1 forse c’è fallo su Granata. Non dobbiamo fare drammi e ripartire dalla prima ora di gioco e dalla personalità mostrata: continueremo a lavorare arrabbiamo e determinati per migliorarci ancora. Non sono soddisfatto perché a me  non piace mai perdere, ma facciamo tesoro degli errori e andiamo avanti. Il mercato? La società ci sta lavorando, sono tranquillo”.

DOMENICA DERBY — La squadra alle 23 si rimbarcherà verso Civitavecchia, domani osserverà una giornata di riposo, poi da martedì tutti in campo per preparare la sfida di domenica allo Scopigno (ore 20,30) contro la Ternana nell’ultima giornata del primo turno di Coppa: per passare il turno servirà un’impresa con tanto di goleada (vincere con almeno 4 gol di scarto), ma quello che conterà maggiormente è capire cosa accadrà durante la settimana in chiave-mercato.

2,514 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Calcio