Connect with us

Atletica

Atletica: Finisce con onore l’avventura della Studentesca in Coppa Europa

Atletica: Finisce con onore l’avventura della Studentesca in Coppa Europa

Un weekend tanto aspettato da un anno per l’Atletica Studentesca Milardi. Una prima nella storia per il sodalizio reatino che ha partecipato alla Coppa Europa per Club della categoria assoluto. Ottavo posto per le ragazze in Serie A e settimo per i ragazzi in Serie B. Gherardi, Cavazzani, Capotosti, Bellini e Trevisani sul podio

OTTAVO POSTO VERSO IL FUTURO — Quello che è importante della trasferta delle ragazze rosso blu a Castellon in Spagna, non è di certo l’ottavo e ultimo posto in classifica, ma il futuro roseo che attende tutte le giovani della squadra. Una squadra giovanissima, appunto, quella reatina che nulla ha potuto contro le forti avversarie, a partire dalla squadra Turca che vedeva tra le sue fila anche la reatina adottata Ivet Lalova Collio. Trasferta quindi che sa tanto di esperienza per le reatine, che hanno onorato al meglio delle loro possibilità la competizione internazionale

GHERARDI PODIO STORICO — La velocista della nazionale giovanile non ha tradito le attese, e anche tra le grandi, ha fatto vedere il suo talento. Per la romana della Studentesca arriva nella seconda giornata il primo podio storico per una rosso blu in Coppa Europa Assoluta. Secondo posto e personale per lei nei 200 metri con il tempo di 23.55, seconda dietro solo a Ivet Lalova Collio, velocista che a Rieti ormai è di casa. Per la Bulgara vittoria con il tempo di 23.10 che andava a fare così doppietta con i 100 vinti al sabato. Per la Studentesca altre ottime prestazioni per Elisa Lobascio quinta nel giavellotto, come quinte sono anche Katarzyna Hnatiuk nel disco, Flavia Ferrari negli 800 e la Luce Barbi nell’asta

RAGAZZI SETTIMI — Trasferta anche per i ragazzi, che erano in competizione nella Serie B a Tampere in Finlandia. Pioggia e freddo non hanno dato tregua ai reatini nel weekend finlandese, dove le temperature sfioravano i 5°. Squadra giovane anche quella maschile con Daniele Cavazzani, capitano della squadra, che ha portato al meglio la “fascetta”. Per il romano due soli salti che comunque gli hanno permesso di vincere la gara di salto triplo con 15,66. Medaglie anche per Leonardo Capotosti argento nei 400 ostacoli, Giovanni Bellini bronzo nel giavellotto e Giorgio Trevisani sempre bronzo ma nei 100 metri

2,584 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Atletica