Connect with us

Calcio

Rieti multato di quasi 7mila euro per non aver depositato il bilancio. Inibito Poulinakis (20 giorni)

Rieti multato di quasi 7mila euro per non aver depositato il bilancio. Inibito Poulinakis (20 giorni)

Refusi di vecchia gestione, alla vigilia di Rieti-Rende la Procura Federale ha punito la società amarantoceleste con un’ammenda di 6670 euro e l’inibizione di 20 giorni per il presidente dell’epoca, il greco Poulinakis, per non aver depositato entro i termini previsti dal regolamento, il bilancio consuntivo della stagione precedente e quello intermedio al 30 novembre 2018.

Questo il dispositivo:

Il Tribunale Federale Nazione – Sezione Disciplinare, risultando ritualmente formulata la
proposta e ritenendo congrua la sanzione finale, adotta il seguente provvedimento.
Rilevato che prima dell’inizio del dibattimento il sig. Poulinakis Matthaios e la Società FC Rieti
Srl, a mezzo dei propri difensori avv.ti Giorgio Pierantoni, Federica Fucito, muniti di procura
rilasciata anche ai sensi dell’art. 23 CGS, hanno depositato istanza di patteggiamento ai
sensi di detta norma con le sanzioni sopra evidenziate.
Visto l’art. 23 comma 1 CGS, secondo il quale i soggetti di cui all’art. 1 comma 1 CGS possono
accordarsi con la Procura Federale prima dello svolgimento del dibattimento innanzi al
Tribunale Federale per chiedere all’Organo giudicante l’applicazione di una sanzione ridotta,
indicandone la specie e la misura.
Visto l’art. 23 comma 2 CGS, secondo il quale l’accordo è sottoposto a cura della Procura
Federale all’organo giudicante, che, se reputa corretta la qualificazione dei fatti operata dalle
parti e congrui la sanzione o gli impegni indicati, ne dichiara anche fuori udienza la efficacia
con apposita decisione.
Rilevato che l’efficacia dell’accordo comporta, ad ogni effetto, la definizione del procedimento
e di tutti i relativi gradi nei confronti dei richiedenti, salvo che non sia data completa esecuzione, nel termine perentorio di giorni 30 (trenta) successivi alla pubblicazione della
decisione, alle sanzioni pecuniarie contenute nel medesimo accordo, perché in tale caso, su
comunicazione del competente ufficio, l’organo di giustizia sportiva revoca la propria
decisione ed, esclusa la possibilità di concludere altro accordo ai sensi del comma 1 art. 23
cit., fissa l’udienza per il dibattimento, dandone comunicazione alle parti, alla Procura Federale
ed al Procuratore Generale dello Sport presso il CONI. La pronuncia dovrà essere emanata
entro i 60 (sessanta) giorni successivi alla revoca della prima decisione.
Rilevato conclusivamente che, nel caso di specie, la qualificazione dei fatti come formulata
dalle parti risulta corretta e le sanzioni indicate risultano congrue.
Comunicato infine che le ammende di cui alla presente decisione dovranno essere versate
alla Federazione Italiana Giuoco Calcio a mezzo bonifico bancario sul c/c B.N.L. IT 50 K 01005
03309 000000001083, adotta il seguente.
Il dispositivo
P.Q.M.
Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, visto l’art. 23 CGS, dispone
l’applicazione delle seguenti sanzioni: per il sig. Poulinakis Matthaios, nella qualità in atti,
inibizione di gg. 20 (giorni venti); per la Società FC Rieti Srl, ammenda di € 6.667,00
(seimilaseicentosessantasette), da corrispondersi alla FIGC a mezzo bonifico bancario sul
c/c BNL 50K0100503309000000001083 entro il termine perentorio di gg. 30 (trenta)
decorrenti dalla data di pubblicazione della presente decisione, pena la risoluzione
dell’accordo.
Dichiara la chiusura del procedimento nei confronti dei predetti.

6,256 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Calcio