Connect with us

Calcio

Promozione: derby pazzo tra Spes e Cantalice. Nel recupero la porta a casa la squadra di Patacchiola

Promozione: derby pazzo tra Spes e Cantalice. Nel recupero la porta a casa la squadra di Patacchiola

Match tirato, intenso e altamente imprevedibile. Poggio Fidoni e Cantalice danno vita a un grande derby, il cui esito resta incerto fino ai secondi finali. La Spes, alle prese con assenze importanti, ci prova in tutti i modi, anche perchè i punti in palio sono fondamentali nell’inseguimento playout. Cantalice si gioca le ultime chance di poter provare a rientrare nel treno playoff.

LA GARA  – Partita pazza, dai mille ribaltamenti. La Spes che va sotto, rimonta, ha il rigore della possibile vittoria, ma poi crolla nel recupero. Dopo un primo tempo tirato e combattuto, nella ripresa la gara decolla: dopo due giri di orologio è Accardo a sbloccare il risultato, con un destro da dentro l’area. La Spes fatica a riavvicinarsi nel punteggio, ma al 34esimo è l’autogol di Agnesi ad aiutare i gialloverdi. Il tocco del difensore biancorosso, nel tentativo di anticipare Dionisi, beffa Pezzotti. Al 40esimo la Spes ha l’occasione d’oro per provare a vincere la gara. Fosso stende Di Lorenzo in area. Per la Spes va Dionisi dal dischetto, ma la sua conclusione finisce a lato della porta di Pezzotti. Dopo minuti accesi, nel recupero Cantalice trova prima il goal del sorpasso con Santarelli, poi la rete che vale il definitivo 3-1 con Agostini. La Spes resta a meno 12 dal tredicesimo posto, vista la sconfitta del Settebagni con la capolista Tivoli. I 3 punti permettono invece a Cantalice di salire a quota 43 punti e agganciare il Football Riano, ma la zona playoff resta ancora distante 7 punti.

SPOGLIATOI – “. Ci siamo presentati a questo derby con molte defezioni. C’è tanta amarezza perchè potevamo fare bene– dice il ds della Spes Lattanzi -. Brucchietti, Cingolani e Dionisi non erano al meglio, li abbiamo dovuti rischiare nel finale. E c’è rammarico anche per quel rigore sull’1-1 calciato al lato da Dionisi. Abbiamo fatto di tutto per portare a casa il massimo, nel recupero abbiamo preso le due reti. Ora dobbiamo guardare alle prossime gare, la matematica ancora non ci condanna e noi ci proveremo in tutti i modi. Certo, le espulsioni di Petrongari e Di Loreto sono pesanti, anche perchè domenica prossima c’è lo scontro diretto con Settebagni”. Il tecnico cantaliciano Patacchiola: “Nel primo tempo abbiamo avuto diverse chance per andare avanti ma non le abbiamo sfruttate. Nella ripresa, dopo il nostro vantaggio, loro hanno trovato il pari. E a 5 minuti hanno avuto il rigore della possibile vittoria, ma lo hanno sbagliato. Noi siamo stati bravi a ripartire in velocità e trovare le due reti che ci hanno portato a un successo che ci fa ancora lottare per i playoff. Ci sono 5 gare da giocare, tanti punti in palio. E finchè la matematica ce lo consente, continueremo a fare del nostro meglio per raggiungere il playoff”

 

SPES POGGIO FIDONI – CANTALICE: 1-3

SPES POGGIO FIDONI: Natali, Donati, Massimi (29′ s.t. Cingolani), Petrongari, Fusacchia, Gerbino, Capretto (11′ s.t. Di Loreto), Grillo (40 ‘s.t. Brucchietti), Fany (11′ s.t. Dionisi), Marianantoni, Di Lorenzo. A disp:Ricci, Baginka, Leoncini, Lucarelli, Mastroiaco.

CANTALICE: Pezzotti, Rossi (43′ s.t. Di Ippolito), Agnesi, Fosso (40′ s.t. Mariantoni), De Gennaro, Panitti, Suwareh, Mattei (30′ s.t. Mostarda), Monaco di Monaco (34′ s.t. Tiengo), Santarelli, Accardo (43′ s.t. Agostini). All: Patacchiola. A disp: Martini, Bonifazi, Panfilo, Civic.

MARCATORI: 2′ s.t. Accardo (C), 34′ s.t. aut Agnesi (C), 49′ s.t. Santarelli (C), 51′ s.t. Agostini ©

NOTE: al 40’ s.t. Dionisi (SPF) sbaglia un calcio di rigore.

ESPULSI: Petrongari (SPF), Di Loreto (SPF), Suwareh ©

ARBITRO: Baratta di Ciampino (Pepe, Dattilo)

1,826 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Calcio