Connect with us

Calcio

Il Rieti aspetta il Catanzaro meditando una vendetta sportiva. Berretti ko-bis: addio Viareggio

Il Rieti aspetta il Catanzaro meditando una vendetta sportiva. Berretti ko-bis: addio Viareggio

Rieti a caccia di una nuova impresa. Tra poco più di 72 ore allo “Scopigno” arriverà quel Catanzaro che all’andata si sbarazzò degli amarantoceleste con fin troppa facilità: uno-due iniziale, poi nella ripresa, nonostante la reazione reatina, il 3-0 che sancì la settima sconfitta stagionale (la terza di fila).

A CACCIA DI RIVINCITA — Quello, però, era un altro Rieti: c’era un altro clima, un’altra proprietà, un altro allenatore, ma soprattutto altri giocatori. E quattro mesi esatti dopo la truppa di Eziolino Capuano va a caccia di una rivincita che varrebbe tre punti di straordinaria importanza in termini di classifica.

POCHE VARIAZIONI TATTICHE — Ancora fermo ai box Grillo, il tecnico salernitano pare fortemente intenzionato a ripartire dalla stessa formazione che a Potenza è riuscita a tenere sotto scacco il Potenza fino alla magia di França: eventuali modifiche tecnico-tattiche-strutturali potrebbero interessare uno dei due lati della difesa (staffetta Mattia-Delli Carri?) e, al massimo, il ritorno di Maistro dietro la punta, con uno tra Palma e Konate sulla linea mediana. Decisivo, in tal senso, l’allenamento di sabato mattina, quando Capuano scioglierà le sue ultime riserve.

BERRETTI ELIMINATA — Intanto dal Viareggio, arriva un’altra sconfitta per la Berretti del Rieti, che dopo l’1-3 inaugurale con i brasiliani dell’Atletico Paranaense, vanno ko anche contro il Torino (0-3). Domani ultima gara del girone di qualificazione contro la Dinano Tibilisi, ma la qualificazione è ormai sfumata. Si torna a casa.

1,107 Visite totali, 5 visite odierne

Tutto su Calcio