Connect with us

Atletica

ATLETICA: Antonio “Toto” Panzini ed i suoi 25 titoli Italiani da allenatore

ATLETICA: Antonio “Toto” Panzini ed i suoi 25 titoli Italiani da allenatore

Si sa, Rieti è la città dell’atletica, degli atleti e degli allenatori cresciuti nelle mura del glorioso stadio Raul Guidobaldi. A fare la fortuna dell’atletica reatina e al renderla famosa in tutto il mondo ed in tutta Europa, non sono stati solo i grandi atleti ma anche i grandi allenatori che molte volte forse sono passati in secondo piano. Tra gli allenatori c’è anche Antonio Panzini, conosciuto da tutto l’ambiente come Toto, allenatore del mezzofondo reatino che nella sua vita si è diviso tra atletica e tennis, l’altra sua grande passione
L’INCONTRO — “Era un normale pomeriggio reatino e passato al campo il professor Milardi mi fermò. Due chiacchiere e poi vedendo l’enorme numero di ragazzi da allenare, il prof mi lasciò alcuni suoi allievi. Quel giorno di 45 anni fa mi innamorai dell’atletica leggera”. Perché si, quello di Panzini è un amore per la regina dello sport e da circa 45 anni svolge la sua attività nei campi di atletica. “Dopo la prima volta, il prof continuò a chiamarmi, iniziai a conoscere i ragazzi e da lì iniziai il percorso da allenatore nell’allora ALCO Rieti”
IL MITO STUDENTESCA — “Ricordo bene tutto di quei giorni, ogni dettaglio. Insieme ad Andrea e l’idea del Prof Valduca, ci riunimmo in riunione e decidemmo di dare vita all’Atletica Studentesca Rieti. Non scordo nulla, i primi tempi senza sponsor e le difficoltà di far partire questo grande progetto. Poi grazie al fratello di Andrea, Renato Milardi (patron della Sebastiani Rieti campione in Coppa Korac), eravamo riusciti a trovare l’accordo con la Cassa Risparmio Di Rieti del presidente Giustino De Sanctis”
PASSIONE MEZZOFONDO — “Il mio amore per l’atletica è partito 45 anni fa. Mi occupavo anche di tennis e al Campo Scuola allenavo diversi atleti di diverse specialità. Un giorno in una riunione tra allenatori ho deciso di lasciare alcuni dei miei atleti di alcune specialità e di concentrarmi interamente sul settore mezzofondo. Da quel momento ho cercato di informarmi, praticamente ero un neofita e ho dovuto iniziare a seguire corsi in tutta Italia. Una grande passione quella per il mezzofondo che mi ha portato, e ha portato ai miei atleti grandi soddisfazioni”
RITORNO AL GUIDOBALDI — “Dopo tante vittorie con i miei atleti (tra loro c’è anche sua moglie Laura Spagnoli, mezzofondista della Studentesca vincitrice di titoli Italiani, giochi della gioventù e maglia azzurra) ho avuto un momento di stop con l’Atletica. Vedevo che stavo trascurando l’attività di tennis così sono tornato a pieno pensiero alla mia altra grande passione. 5 anni fa poi sono tornato. Sembrava come la prima volta al Guidobaldi, con un nuovo gruppo di giovani mezzofondisti”
IL 25° TITOLO — “Nella mia carriera da allenatore ricordo tante vittorie dei miei atleti, individualmente e di squadra. Prima di quest’anno erano 24 poi a Marzo a Gubbio alcuni dei miei ragazzi mi hanno regalato la 25esima gioia da allenatore. Speriamo possano regalarmene tante altre”

3,404 Visite totali, 291 visite odierne

Tutto su Atletica