Connect with us

Calcio

Il Rieti anti-Matera è (quasi) pronto: ballottaggio Gallifuoco-Palma a centrocampo

Ora che il cammino è tracciato, in casa Rieti si lavora in funzione dei primi avversari diretti, a cominciare dalla trasferta di Matera, dove la formazione di Ricardo Chéu si ritroverà di fronte una squadra che rischia di dover fare a meno dei due esterni di centrocampo Sepe e Genovese, oltre al bomber Gaston Corado, tutti e tre alle prese con problemi di natura fisica.
Infermerie piene — Defezioni in vista anche per il Rieti, però, che non può disporre del difensore portoghese Costa, ancora in convalescenza dopo l’infortunio al ginocchio procuratosi durante l’amichevole con la Vis Artena e l’esterno d’attacco Giovanni Kean, anche lui messo ko da un guaio muscolare. Al posto loro Chéu piazzerà Pepe – per la difesa – e Vasiliou – per l’attacco – confermando quello stesso 4-3-3 che sin dalle prime uscite ufficiali è sempre stato il modulo tattico preferito dal tecnico portoghese.
Tridente-fantasia — A meno di imprevisti dell’ultim’ora, il Rieti che martedì sera allo stadio “XXI Settembre” affronterà i lucani per la prima di campionato, vedrà la conferma di Chastre tra i pali, difesa a quattro con Dabo e Papangelis esterni bassi, Pepe e capitan Gigli in marcatura sugli attaccanti avversari. Centrocampo muscolare con Diarra in mezzo, Maistro e uno tra Palma e Gallifuoco intermedio destro. In attacco il solito tridente-fantasia: Todorov perno centrale, Vasiliou e Cericola ai suoi fianchi.
Il clou a Catanzaro — Domenica i primi cinque incontri: Bisceglie-Vibonese, Casertana-Cavese, Catanzaro-Potenza, Paganese-Rende e Siracusa-Juve Stabia. Martedì si completa il quadro con Monopoli-Catania, Trapani-Reggina e Viterbese-Sicula Leonzio, oltre ovviamente a Matera-Rieti. Riposa il Virtus Francavilla.

168 Visite totali, 9 visite odierne

Di più in Calcio