Connect with us

Serie A2

La Npc tira male, ma poi vola nel terzo quarto. Battuta Trapani 82 a 75

Un successo importante quanto meritato per una Rieti caparbia e tosta, nonostante percentuali inguardabili dalla lunga distanza.

PERCENTUALI BASSE — Un match tosto, fin dall’inizio, combattuto ed entusiasmante. Trapani schiera fin dal primo possesso una difesa a zona, che Rieti fa fatica a bucare anche a causa di percentuali tutt’altro che idilliache dalla lunga distanza( 4/17 nel primo tempo). La difesa però tiene, nonostante un Perry da 11 punti e 2 su 4 al tiro da tre. Ne viene fuori un match equilibrato, con continui cambi di difesa ( sponda Trapani) ed un volume di contatti piuttosto elevato, non assistiti da chiamate spesso e volentieri curiose da parte dei tre arbitri. Rieti comunque chiude avanti di due il primo tempo grazie alla tripla di un Conti volenteroso. (38 a 36).

TOMMASINI E GIGLI DOMINANO — Nel terzo quarto Rieti mette la freccia. Gigli domina il pitturato, Hearst si inventa playmaker mettendosi a disposizione della squadra. La difesa fa il resto; Trapani non fa più canestro e Rieti vola anche a +14. L’antisportivo di Carenza ed i 4 falli di Olasewere complicano un tantino il cammino, ma Tommasini è devastante. Per il playmaker 18 punti ed un paio di canestri spaccagambe. Nel finale Trapani riduce lo scarto, grazie a Perry( saranno 24 alla fine), tenendo comunque il vantaggio del doppio confronto. Termina 82 a 75 per Rieti si tratta del terzo successo consecutivo in casa.

PARZIALI — 19-19; 19-17; 23-15

NPC RIETI — Tommasini 18, Hearst 18, Marini, Casini 12, Gigli 12, Olasewere 14, Savoldelli 5, Carenza, Conti 3 all Rossi

105 Visite totali, 6 visite odierne

Di più in Serie A2